Vini

Vini Sant'Egidio Bergamo

Quattro ettari di vigneti sulle pendici meridionali del Monte Canto. Qui coltiviamo 3 varietà: Merlot, Cabernet Sauvignon e Moscato giallo da cui produciamo i nostri 4 vini

Tutte le lavorazioni in vigna sono fatte manualmente per 2 motivi: l’ubicazione dei vigni in territorio collinare che permettendo solo vigneti terrazzati non lascia spazio al passaggio di macchinari e la cura e l’attenzione che solo l’attività manuale sa dare. Non poteva essere quindi diverso per la vendemmia, dove la raccolta manuale rende possibile il controllo di ogni singolo grappolo con la selezione degli acini migliori. Le uve vengono posizionate in cassette e portate subito in cantina per essere diraspate e pigiate,una pigiatura soffice che rompe appena l’acino per lasciare la buccia il più integra possibile.

Segue poi la macerazione a freddo (9 gradi centigradi) e la fermentazione a temperatura controllata senza lasciare che il mosto superi mai i 24 gradi.

Per il bianco dopo i 3 giorni di macerazione a freddo vengono asportate le bucce, la fermentazione prosegue in acciaio dove resta per circa 6 mesi prima di essere imbottigliato.

Per i vini rossi invece, durante la fermentazione, che avviene ad opera di lieviti indigeni, vengono effettuati dei rimontaggi del solo mosto liquido per permettere al vino di ossigenare e vengono effettuate delle follature del cappello delle bucce manualmente per 2 volte al giorno.

Intervallati nei 24 giorni di fermentazione eseguiamo anche 3 delestage, tecnica che consiste nello svuotare completamente la vasca dal mosto liquido lasciando il cappello delle bucce adagiato sul fondo della vasca. Dopo qualche ora il mosto viene completamente rimesso in vasca permettendo così l’effetto spugna delle vinacce e favorendo l’estrazione delle sostanze nobili quali pigmenti, tannini e profumi

Dopo circa 24 giorni si procede con la svinatura, parte del vino prosegue poi con affinamento in acciaio e parte in barriques.